Ricerca personalizzata

sabato 4 luglio 2009

Come si diventa truzza?

Studio culturale sul mondo truzzo a beneficio della gloriosa nazione dei blogger

Ho fatto lunghe ricerche (s dire la verità solo 5 minuti :P) definire "cos'è il truzzo", ma per farla breve ho deciso di inter vistare (non è vero, ma suona bene all'interno del post) una vera esperta del settore, lei si chiama Susy la ragazza truzza, e in questo video ci elencherà le caratteristiche salienti di questo misterioso ma allo stesso tempo affascinane mondo:



Ringraziamo vivamente a Susy per queste delucidazioni, adesso ho le idee più chiare... quindi, per parla breve, si evince che:Grassetto

  • Truzza (o truzzo) non si nasce, ma si diventa per libera scelta e manifesta volontà.
  • I truzzi ascoltano solo e soltanto musica Tunz Tunz Tunz Para Para Tunz
  • I truzzi portano solo vestiti di marca... compresi mutande e calzini.
  • I truzzi portano, obbligatoriamente, collane di perle... mi raccomando non catenine d'oro, d'argento o d'acciaio, ma solo ed esclusivamente collane di perla.
  • I truzzi, alle persona che love (notare l'inglesismo), bisogna parlare con la vocina da deficiente e con argomentazioni molto "profonde" del tipo "come stai?"...(ognuno manifesta il proprio affetto come vuole, siamo in un paese libero e democratico, almeno lo spero!!)
  • I truzzi imitano i mo girls (spero di averlo scritto correttamente, in questo caso google non mi è stato molto d'aiuto) e di conseguenza hanno il ciuffo (ma attenzione a non confonderli con gli emo).
  • I truzzi fanno le foto in pose plastiche e dall'alto.
  • I truzzi non si rendono conto di essere ridicoli, anzi fanno di tutto per mettersi in mostra utilizzando tutti i canali e i mezzi a loro disposizione

Vorrei lasciarti con questo video dove puoi ammirare un autentico truzzo doc all'opera: Jonny Groove - Prendi nota e Buona visione



ps. ma tu sei Truzzo?

1 commenti:

Bess ha detto...

mi permetto di correggere: "emo girls", dall'inglese "emotional".
per fortuna non tutti i ragazzi di oggi sono così...

Articoli consigliati

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Declino ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti. Cokie: In qualità di fornitore indipendente, Google utilizza i cookie per pubblicare gli annunci sul tuo sito. L'utilizzo del cookie DART consente a Google di pubblicare annunci per i tuoi utenti in base alla loro visita ai tuoi siti e ad altri siti Internet. Gli utenti possono scegliere di non utilizzare il cookie DART consultando la pagina relativa alle norme di Google sulla privacy per la rete di contenuti e per gli annunci.