Ricerca personalizzata

domenica 20 gennaio 2008

Nomi e Cognomi

nomi, cognomi, vignetta, araldica,
Girando per la rete mi sono imbattuto nel sito di Pagine Bianche... e setacciandolo un pò, sono capitato nella sezione "Significato nome" e "Origine Cognome".

Spinto dalla curiosità, ho inserito i dati anagrafici di qualche personaggio famoso :P

Silvio Berlusconi.
Silvio: Il nome ha origine latina e significa "che ama i boschi".
Ma, tra le tante, non ha anche una società immobiliare?
Berlusconi: Ha origine probabilmente dal vocabolo del dialetto milanese berlusch (strabico, storto) ed è situato nelle province settentrionali della Lombardia.
Io aggiungerei anche nano... ma, sotto questo punto di vista lo comprendo!! :P

Clemente Mastella.
Clemente: "clemente, benigno, indulgente". Il più famoso a portare questo nome fu S. Clemente I Papa, esiliato in miniera da Vespasiano: martire nel Deriva dall'antico nome latino Clemens, a sua volta derivato dall'aggettivo clemensChersoneso, fu annegato con un'ancora al collo. Questo nome in Italia è usato anche come femminile.
Clemente, benigno, indulgente... no comment!! Secondo me c'è stato qualche errore all'anagrafe!! :P
Mastella: Nessun risultato trovato per il cognome "mastella".
Pazienza!!

Romano Prodi.
Romano: Il nome deriva dal latino Romanus e ovviamente significa "uomo di Roma".
E infatti non si vuole staccare dalla poltrona a Roma! Un ritorno alle origini!! :D
Prodi: Nessun risultato trovato per il cognome "Prodi".
Ri-pazienza!

Walter Veltroni.
Walter: Deriva dal tedesco e significa "comandante dell'esercito".
Allora è un leader predestinato!!
Veltroni: Nessun risultato trovato per il cognome "veltroni".
E sono tre!

Gianfranco Fini.
Gianfranco: Nessun significato trovato per il nome "Gianfranco".
Ma lo aggiornano il database?
Fini: Cognome rarissimo che dovrebbe essere originario del milanese, Fimelli, potrebbe essere dovuto ad un errore di trascrizione di Finelli, che è invece originario del bolognese, ma ha anche un ceppo importante nella zona che comprende la Campania, il foggiano e la provincia di Potenza ed un probabile ceppo a cavallo tra il milanese ed il comasco, Finella, assolutamente rarissimo, sembrerebbe campano, Finello è specifico del torinese, con un possibile ceppo forse secondario nel vicentino, Fini è assolutamente emiliano. Fini e Finelli derivano in alcuni casi da toponimi con Fino, come Fino Mornasco (CO), in altri casi dal nome medioevale Fino o Finello, in altri ancora possono derivare dall'aferesi di nomi come Serafino, Adolfino o altri nomi longobardi.

Massimo D'Alema
Massimo: Il nome ha origine latina e significa "grandissimo, sommo".
Un'altro leader predestinato??
D'alema: Nessun risultato trovato per il cognome "D'Alema".
Uffa!!!

Salvatore Cuffaro.
Salvatore: Il nome deriva dal latino Salvator e significa "colui che salva".
Anche lui un predestinato... ha aiutato un boss!! :P
Cuffaro: Nessun risultato trovato per il cognome "cuffaro".
E adesso basta!! Mi sono scocciato con questo "non pervenuto"!!!

Adesso continuate voi... ;)

Vignetta by serial TV

11 commenti:

abs/prostata/antiblogger ha detto...

Se se ne andasse a vivere tra i boschi, visto che li ama tanto, non sarebbe male... ;)

Anonimo ha detto...

A quello di sopra,

non vedo perchè bisogna andare a scarcare la monnezza nei boschi....

http://guerrillaradio.iobloggo.com/

davide ha detto...

chissà se Clemente andrà anche lui in miniera :)

Matteo Mazzoni ha detto...

Matteo: "deriva dall'ebraico Matathiah e significa "uomo di Dio". Varianti straniere: Mads, Matej, Mateus, Mateusz, Mathieu, Mats, Matthew, Maciej".

Mazzoni: "Mazzone è assolutamente panitaliano, si individuano parecchi ceppi, nelle Puglie, in Basilicata, in Calabria, in Sicilia, nella Sardegna nord orientale e in provincia di Roma, Mazzoni è più specifico del centronord, possono derivare sia da un soprannome originato dal vocabolo mazza (legato a capacità guerriere), sia dal vocabolo ammazza (in senso lato o proprio), possono anche discendere dal nome medioevale germanico Mazzi o Mazzo e, in alcuni casi da errori di trascrizione relativi al nome Masone (aferesi di Tommasone). Tracce di questa cognomizzazione le troviamo nella seconda metà del 1400 ad Alessandria con il pittore Giovanni Mazzone e ad Imola: "...Vita functo Antonio Matzoni eligitur ad Imolensem Cathedram a Paulo II..."."

DanieleMD ha detto...

Altro che "non pervenuto"! Per me hanno nascosto il significato del loro nome per non sputtanarsi :)

Idea Broker ha detto...

Ecco il mio.....

Fulvio Meloni

Era il nome di una famiglia romana la gens Fulvia);probabilmente trae origine dal colore dei capelli dei capostipiti.

Melone ha un ceppo ad Alghero (SS) ed un grosso nucleo nella zona che comprende Lazio, Abruzzo e Campania, Meloni, molto comune, è diffuso in tutta l'Italia centro settentrionale ed in Sardegna, dovrebbero derivare dal vocabolo melone-i, tracce di questa cognomizzazione si trovano a Pozzomaggiore (SS) nel 1400 ed a Ghedi (BS) in un atto di donazione con il quale il nobile Ottaviano Gaifami di Brescia adotta un certo Luigi Meloni nato nel 1530 e lo nomina suo erede.

Idea Broker ha detto...

Essendo un Meloni sono naturalmente anche un po' melomane.....

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Essere melomane: pregio o difetto?
Il termine melomane viene interpretato con differenti accezioni, talvolta d'ammirazione, talvolta di scherno.
L'appassionato di lirica si riconosce volentieri in questa parola, giudicata alla stregua di un complimento in quanto viene applicata l'equazione per la quale melomane è sinonimo di esperto o di intenditore di musica lirica.
Non tutti, però, sono del medesimo avviso. Fra i cultori della musica sinfonica, ad esempio, vi è chi non gradisce questa espressione, in quanto attribuisce a questo termine una connotazione finanche negativa. Per costoro, melomane significa pignolo all'eccesso, se non, addirittura, saccente, petulante, borioso, perfino arrogante.
Da dove nasce tutto questo? Dal fatto che, agli occhi di taluni amanti della musica sinfonica, i melomani sono certamente degli appassionati, ma appassionati del brutto, non del bello. Se i primi amano ascoltare un concerto dedicandosi a cogliere le intenzioni interpretative del direttore, perdonando - entro certi limiti - qualche svista tecnica dei professori d'orchestra, i secondi paiono invece godere più nella ricerca dell'errore. Insomma, come, ironicamente, ci ricorda l'Ojetti, il melomane darebbe l'impressione di appassionarsi più per una stonatura del cantante (la cosiddetta "stecca") piuttosto che per un'aria ben cantata. Questo non è vero, poiché non vi sono dubbi che il melomane ama e gode la grande interpretazione lirica, ma è altrettanto vero che da alcuni famosi teatri operistici, anche a causa all'enfasi con cui i mass media se ne sono occupati, ci è pervenuta proprio questa sensazione. Talvolta sembra che questi iperappassionati di lirica - i quali, solitamente, seguono lo spettacolo "annidati" nel Loggione - se ne stìano in agguato ad attendere "la preda", cioè lo sfortunato cantante di turno, per coprirlo di fischi alla prima imperfezione.

http://www.ideabroker.it

m1979 ha detto...

@prostata: hai ragione!! :D

@guerrillaradio: per non r.... i c.... agli italiani!! :D

@davide: Già me lo immagino!!

@matteo: (legato a capacità guerriere), non ti ci vedo con la spada a incitare alla guerra!!

@daniele: può essere!! ;)

@Idea Broker: grazie per il tuo contributo!! :D

anecòico ha detto...

trovata davvero azzeccata... specie visto il periodo ;)

bravo! un abbraccio

anecòico

Matteo Mazzoni ha detto...

Non mi hai mai visto arrabbiato :-)

m1979 ha detto...

@anecòico: grazie!! :D

@matteo: :D

Articoli consigliati

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Declino ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti. Cokie: In qualità di fornitore indipendente, Google utilizza i cookie per pubblicare gli annunci sul tuo sito. L'utilizzo del cookie DART consente a Google di pubblicare annunci per i tuoi utenti in base alla loro visita ai tuoi siti e ad altri siti Internet. Gli utenti possono scegliere di non utilizzare il cookie DART consultando la pagina relativa alle norme di Google sulla privacy per la rete di contenuti e per gli annunci.