Ricerca personalizzata

martedì 21 agosto 2007

Consigli contro le truffe agli anziani

Si sa', gli anziani sono i soggetti preferiti dai truffatori e dai ladri, infatti è molto semplice carpire la loro buona fede, basta un bel vestito, una parlantina sicura ed amichevole, regalargli qualche minuti di "calore umano".

I soggetti preferiti sono le persone anziane e sole, ma anche le altre persone che non ricadono in questa categoria dovrebbero stare sempre sull'attenti, perché come dice il proverbio, fidarsi è bene, non fidarsi è meglio!! A tal proposito la polizia di stato ha diramato alcune semplici regole e consigli per prevenire questo fenomeno, che qui riporto insieme ad un mio breve commento (quelli in corsivo):

  • Non aprite la porta di casa a sconosciuti anche se vestono un'uniforme o dichiarano di essere dipendenti di aziende di pubblica utilità. Ricordatevi sempre l'abito non fa' il monaco!
  • Verificate sempre con una telefonata da quale servizio sono stati mandati gli operai che bussano alla vostra porta e per quali motivi. In genere vi avvisano sempre prima loro via telefono per prendere un appuntamento, non vengono mai di loro spontanea volontà, quindi occhio.
  • Ricordate che nessun Ente manda personale a casa per il pagamento delle bollette, per rimborsi o per sostituire banconote false date erroneamente. Se vi capita avvisate immediatamente i carabinieri, siete sicuramente oggetto di una truffa!
  • Non fermatevi mai per strada per dare ascolto a chi vi offre facili guadagni o a chi vi chiede di poter controllare i vostri soldi o il vostro libretto della pensione anche se chi vi ferma e vi vuole parlare è una persona distinta e dai modi affabili. Avete mai sentito qualcuno che si è arricchito con questo metodo? No!!!
  • Quando fate operazioni di prelievo o versamento in banca o in un ufficio postale, possibilmente fatevi accompagnare, soprattutto nei giorni in cui vengono pagate le pensioni o in quelli di scadenze generalizzate. Sono i giorni preferiti dai truffatori o scippatori, se non avete nessuno, organizzativi con altri 4/5 vecchietti, e girate in gruppo.
  • Se avete il dubbio di essere osservati fermatevi all’interno della banca o dell’ufficio postale parlatene con gli impiegati o con chi effettua il servizio di vigilanza. Se questo dubbio vi assale per strada entrate in un negozio o cercate un poliziotto ovvero una compagnia sicura. Il carabiniere/poliziotto di quartiere sono lì anche per questo.
  • Durante il tragitto di andata e ritorno dalla banca o dall’ufficio postale, con i soldi in tasca, non fermatevi con sconosciuti e non fatevi distrarre. Tenere sempre il portafoglio o la borsa strette a voi specialmente in luoghi affollati come le metropolitane.
  • Ricordatevi che nessun cassiere di banca o di ufficio postale vi insegue per strada per rilevare un errore nel conteggio del denaro che vi ha consegnato. Casomai saranno loro, dopo, a telefonarvi per chiedervi di revocarvi in agenzia.
  • Quando utilizzate il bancomat usate prudenza: evitate di operare se vi sentite osservati. Nascondete sempre il tastierino numerico con la mano, ci potrebbero essere telecamere o microspie.
  • Per qualunque problema e per chiarivi qualsiasi dubbio non esitate a chiamare il 113
  • Se si è stati oggetto di alcune truffe spargete la voce, questo contribuirà a far alzare il livello di guardia tra gli altri anziani
  • Diffidate delle apparenze, sempre

Consigli per i figli, nipoti e parenti stretti:
  • Non lasciate mai soli i vostri anziani, anche se non abitate con loro fatevi sentire spesso e interessatevi ai loro problemi quotidiani. Basta una semplice telefonata, un come stai, che, inoltre, li aiuterà anche a sentirsi meno soli.
  • Ricordategli sempre di adottare tutte le cautele necessarie nei contatti con gli sconosciuti. Per esempio ricordategli tutte le regola sopra descritte.
  • Ricordate che, anche se non ve lo chiedono, hanno bisogno di voi.

Consigli per i vicini di casa:
  • Se nel vostro palazzo abitano anziani soli, scambiate ogni tanto con loro quattro chiacchiere. La vostra cordialità li farà sentire meno soli.
  • Se alla loro porta bussano degli sconosciuti esortateli a contattarvi per chiarire ogni dubbio. La vostra presenza li renderà più sicuri. E Spaventerà i truffatori, che fanno leva anche su questo.
  • Segnalate al 113 ogni circostanza anomala o sospetta che coinvolga l’anziano vostro vicino di casa .

Consigli per gli impiegati di banca o di uffici postali:
  • Quando allo sportello si presenta un anziano e fa una richiesta spropositata di denaro contante, perdete un minuto a parlare con lui. Fate tutti gli accertamenti del caso, chiamando anche i parenti più prossimi.
  • Spiegategli che all’esterno di banche ed uffici postali nessun impiegato effettua controlli.
  • Per ogni minimo dubbio esortateli a contattarvi.
  • Non siate avidi, quella che avete davanti non è solo un numero di conto corrente ma è una persona ed un vostro cliente, trattatela con cura, ne avrete tutto di guadagnato.

Per concludere, ti consiglio qualche rivista di una qualsiasi associazione dei consumatori, come per esempio altroconsumo

4 commenti:

Stefigno ha detto...

tuteliamo queste persone...bel post , piaciuto si !

m1979 ha detto...

@stefigno: ben detto, queste persone vanno tutelate e non lasciate in balia di approfittatori e gentaglia del genere!! Grazie!

signor ponza ha detto...

Fa sempre bene rileggersi questi consigli. Grazie per il post.

m1979 ha detto...

@signor ponza, esatto fà sempre bene ricordarle ogni tanto!! :-))

Articoli consigliati

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Declino ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti. Cokie: In qualità di fornitore indipendente, Google utilizza i cookie per pubblicare gli annunci sul tuo sito. L'utilizzo del cookie DART consente a Google di pubblicare annunci per i tuoi utenti in base alla loro visita ai tuoi siti e ad altri siti Internet. Gli utenti possono scegliere di non utilizzare il cookie DART consultando la pagina relativa alle norme di Google sulla privacy per la rete di contenuti e per gli annunci.