Ricerca personalizzata

lunedì 17 settembre 2007

Ma i Romani come fanno???

Ieri ho fatto una "toccata e fuga" a Roma... un bel viaggio ci circa 4 ore l'andata e 4 il ritorno, per un totale di 800 kilometri e rotti!

Sarà che sono un tipo di "paese", vivo in una piccola realtà di 3000 anime, ma il traffico, in genere, mi dà molto fastidio... mi innervosisce... figuriamoci quando capiti in bel ingorgo sul gran raccordo anulare vero l'una all'altezza della Cassia (lì ci sono lavori in corso :-P)!! Più di un'ora in file a passo d'uomo, con auto che cercano di infilarsi a destra e sinistra, che poi per due metri in più che guadagnano...comunque io dopo 5 minuti già scleravo!!

Volevo chiede, a voi romani, ma come fate? Come riuscite a reggere tutto questo stress tutti i giorni? A me ne è bastato uno solo!! Avrò mandato a quel paese non so' quanti automobilisti (magari anche qualcuno di voi che mi legge anche :-P)!!

Un'ultima cosa... Il Gran raccordo è fatto a tre corsie, giusto? Io so' che in genere la corsia più a destra è riservata ai veicoli più lenti, quella al centro a chi viaggia a velocità normale e quella a sinistra per i veicoli più veloci, giusto?
Ma allora perché sul raccordo, i veicoli più lenti viaggiano al centro, mentre quelli più veloci viaggiano e sorpassavano destra e sinistra? Mah, misteri della vita!!!

36 commenti:

Comicomix ha detto...

Vado spesso a Roma per lavoro. Entrare e uscire è un'incubo.
I Romani, con tutti i loro difetti (e chi non ne ha?) sono dotati di una pazienza sovrumana, credo.
O, forse, sono rassegnati.
Comunque, nella mia piccola Perugia, a ingorghi siamo messi benino...
Un sorriso trafficato
Mister X di COmicomix

a.miglio ha detto...

Semplicemente come dovrebbero fare tutto, viaggio in scooterone, e mi lascio le macchine alle spalle, corsie di emergenza e zig zag tra le macchine ferme in coda, la macchina la lascio sotto casa e la prendo per andare fuori.Se tutti seguissero il mio esempio Roma sarebbe più vivibile.
Alessio.

m1979 ha detto...

@comicomix: Io non sopporto il traffico di Campobasso!!!
Che poi si riduce tutto ad un giro di piazza! Ma almeno la conosco e per sviare inizio a prendere tutte le stradine e scorciatoie!!

a.miglio: e si quelli in motorino facevano zig e zag da una parte all'altra... quando li ho invidiati... e quande volte hi rischiato di prenderli sotto! :-P

Anonimo ha detto...

io me ne sono andato via da roma... ci sono nato e c'ho vissuto 28 anni. Poi basta, alla prima occasione sono andato a vivire ad Anguillara Sabazia. Un postone!!!

Enio ha detto...

basta chiedere permesso agli incroci !

Val3riO ha detto...

Da romano di roma ti garantisco che dopo un po' ti ci abitui, conosci tutte le alternative esistenti e se proprio rimani "imbottijato" bestemmi un po' e ti senti la radio!

si fa un sacco di amicizia nel traffico :D

dottorTroy ha detto...

La ricetta è semplice: Ipod sparato a tutto volume nelle orecchie e scooterone a manetta....

yngnrjnwrrnrynwr ha detto...

Ora prendo poco la macchina, comunque le prime volte era un inferno: gente che ti sorpassa a destra, a sinistra e anche in alto e in basso, se magari esiti un attimo perché non sai perfettamente la strada.

robie06 ha detto...

moto e/o scooter sono la salvezza, poi un corso dal dalai lama e infine la saggia mossa di muovere i piedi, che è tutt'altro che facile ;-)

l'importante è senz'altro tenere accesso il cervello sempre e rispettare un minimo gli altri, soprattutto quando hanno almeno 2 ruote di troppo

m1979 ha detto...

@anonimo: anguillara... sul lago di bracciano vero? Proprio un bel posto!

enio: e se non ti lasciano libero il passo cosa si fa?;-)

@val3rio: ho mandato tanta di quella gente a quel paese... :-D

@dottor troy: con il motorino si viaggia bene... solo che io non potevo fare 400 km con la moto!!

@yngnrjnwrrnrynwr: pensa che io la strada non la sapevo proprio... fortuna che almeno avevo il navigatore!!

@robie06: ecco, il cordo dal dalay lama è proprio un ottimo consiglio!!

outer ha detto...

beh si penso anche io che sia una questione di abitudine. che faccio ? Sento la radio, o gli mp3...

capisco che per chi venga da fuori è una sorta di incubo, heh heh

ieri ? no non ero sul raccordo :-)

un saluto

Gloutchov ha detto...

Gli italiani al volante sono... un pochino pazzerelli!!

PS.
Nuovo contest:
http://31ottobre.blogspot.com/2007/09/31-ottobre-contest.html
(lo so, lo so... sono un pochino rompi!)

finardi ha detto...

io abito di fianco alla famigerata Nazionale caro M,cioè strada secondaria extraurbana.

Togliamo i tir che passano a tutte le ore,togliamo che alcuni incroci sono invisibili,visto che perscorre tutto lo stivale alcuni errori si compiono,quello che non sopporto sono i maledetti ciclisti che si fanno la passeggiatina immezzo ad una strada trafficata.
Per un semplice motivo,a pochi metri si trova un lungomare che collega Cupra,Grottammare,San Benedetto del Tronto,oltre 30 kilometri di pista ciclabile e tu ti ammazzi in una strada pericolosa??
Per cui se vedi qualcuno fare le corna e sbraitare ad ogni ciclista passando per quella strada traversando quei paesi...Saluta sono io ^^

S.B. ha detto...

Prendono la metro ! :-)

Gabriele ha detto...

Anche a Firenze non è male.
Stamani da Scandicci a Firenze centro (7 km circa) in motorino ci ho messo 40 MINUTI per il troppo traffico.
E pensare che vogliono fare la Tramvia....accidenti a loro

m1979 ha detto...

@outer: incubo? Peggio... inferno!!

@Gloutchov: fatto!! ;-)

@finardi: ciclisti in mezzo alla strada, con la pista ciclabile a pochi passi?? questi non li capisco... da noi non ci sono piste ciclabili, ma certo i ciclisti non si mettono in mezzo!!

@s.b.: evidentemente non tutti!! :-DDD

@gabriele: ururi-san martino, 7 kilometri, tempo di percorrenza 5 minuti, quando vado piano!!! Pensa un pò!! :-))

Gloutchov ha detto...

Come al solito, sei stato gentilissimo :D
E' tutto a posto, grazie tantissime :)

Matteo Mazzoni ha detto...

Io, come sai, lavoro saltuariamente a Roma e nel traffico romano impazzisco... Ma i romani lo prendono con più filosofia... OT: hai tolto Attivissimo dai tuoi link?

Anonimo ha detto...

no anguillara no! piuttosto vivo in macchina!

Tyler ha detto...

ciao

ci scambiamo il link?

il mio è youandme2007.blogspot.com

fai un salto e lasciami un commento con il tuo link.

bel blog!!!

ciao

m1979 ha detto...

@Gloutchov: prego!

@Matteo Mazzoni: hai tolto il link ad attivissimo?? Opps... il fatto che qualche giorno fà ho aggiornato il blogroll (ho tolto un paio di blog che non venivano più aggiornati) e per sbaglio ho tolto anche quello di paolo!! Rimedio subito... grazie della segnalazione!!

@anonimo: da dai... anguillara è così bella, sul lago di Bracciano!! Che poi tra l'altro io ho fatto il militare a Bracciano!

m1979 ha detto...

@Tyler: dò una controllatina

giovanna ha detto...

vivo anche io in un paesino di 3000 anime, giù di lì!
giusto per un saluto m'79! :-)

Senzastile ha detto...

Alla fine ti abitui...
Ma a volte è insopportabile... Ha ragione robie06 w le due ruote, ma con gli occhi ben aperti, oltre al traffico ci sono molti assassini al volante!

m1979 ha detto...

@giovanna: :-D

@senzastile: beh, io ho rischiato di prendere sotto qualcuno!! :-P

Stefano Petroni ha detto...

Vedi, la filosofia del vero romano è questa:
"Non t'incazzare che fai doppia fatica. Prima t'incazzi e poi ti scazzi."

Non so' se il concetto è chiaro... se t'incazzi nel traffico, non risolvi nulla, scleri per il traffico, t'incazzi e sprechi energie inutilmente.

Poi quelli con il motorino che si vantano di svicolare sulla corsia di emergenza, mi fanno veramente incazzare... quelli si'...

m1979 ha detto...

@stefano: meno male che non sono di Roma!! Intanto mi segno la pillola di saggezza!! :-)

Alberto ha detto...

chiedilo anche a noi napoletani.

m1979 ha detto...

@alberto: non, non ne ho il coraggio!! :-DDD

sly ha detto...

I romani credo sopportino...
io ho guidato tre volte a Roma...

Il panico!O_o

Cristian ha detto...

W il paesino di 3000 anime...
Non lo cambierei neanche mi regalassero un attico in centro a Torino.

m1979 ha detto...

@sly: allora sai quello che ho provato!! ;-)

@cristian: io nemmeno!!

Luca ha detto...

Ciao M1979! Piaciuto il Gra, vero?!Tranqui, ormai si supera solo a destra, la conseutidne di noi romani dovrebbe far cambiare il codice della strada.
Nella vita dopo che hai vissuto il Gra all'altezza della Cassia, puoi fare di tutto, anche partire per il Polo in solitaria! Roma è messa male e, purtroppo, su quasi tutti i fronti. Viabilità, ambiente, qualità della vita del cittadino, decoro urbano, pulizia, sicurezza, fa veramente pena. Ai problemi fisiologici di una metropoli, si aggiunge l'immobilismo del Campidoglio.
Nel mio parlare c'è il rammarico più profondo per vedere una città UNICA al mondo lasciata a se stessa. Non c'è una critica a Veltroni, tanto anche se ci fosse stato Tajani sarebbe stata la stessa medesima cosa. Ti racconto un "aneddoto". Due settimane fa ero a Piazza della Repubblica per cercare dei libri alla mia ragazza. Piazza della Repubblica è singolare, in essa si vive il Grand Hotel(20 stelle plus), L'hotel Esedra (25 stelle, solo russi e americani), via Nazionale, e un toxic parc (zona off limits per il cittadino comune) con baracconi, principale punto di spaccio del centro (Repubblica-Termini). Il tutto in 50 metri, non scherzo. Hai di tutto, dal lusso, all'immondizia, passando per gli stupefacenti. Accatastati intorno a me c'erano kg e kg di immondizia. Non a caso stavo parlando con il titolare della libreria per il libro... quando a 20 centimetri mi passa un topo (in romano fa più chic: SORICA) 25x15 che sfiorandomi le scarpe entrava tranquillo nel parco (forse a fare rifornimento). Dietro di lui, un altro, forse la compagna. Sono rimasto allucinato.
Scusa la parentesi, giusto per farti capire come siamo messi.
Tornando al Grande Raccordo Anulare devi sapere che in questi ultimi anni è in atto un' iniziativa per cambiargli nome: GRANDE PARCHEGGIO ANULARE. Ormai non regge più il traffico. In 6 anni hanno costruito ovunque. Ormai la città è talmente grande che iniziano ad edificare fuori dal Gra (prima per "città di Roma" si intendeva tutta la parte dentro il GRa, un pò come gli antichi Romani con le antiche mura).Adesso nuovi quartieri (Caltagirone su tutti) dormitorio senza uno straccio di servizio,e un'identità... futuri Corviale (posto a Roma non consigliabile).In tutto ciò chi può (psicologicamente, finanziariamente e a livello lavorativo) scappa, emigra ai Castelli Romani (dove vivo io, a soli 25 km).Fino a 10 anni fa un paradiso fatto di 200 mila persone in 20 comuni, ora 310.000 in crescita continua. Stanno venendo tutti da noi con ovvie conseguenze sulla nostra qualità della vita. I romani fuggono disperati e intasano i paesi limitrofi. Giustamente la mattina devono tornare nella capitale per andare a lavoro, e dati i servizi pubblici da 3° mondo, intasano il Gra buttandosi in massa. Tu hai vissuto un giorno e hai sclerato, ti capisco. Vieni più o meno da una realtà "cittadina" simile alla mia, anche se credo che la tua ormai sia molto migliore per pace e tranquillità. Io sono di Castel Gandolfo, ormai c'è un tale intaso che pure il Papa se ne vuole andare! Gli effetti collaterali sui nostri paesi sono: prezzo delle case alle stelle tanto i romani comprano anche le vecchie cantine a prezzi assurdi e ci vanno a vivere dentro, acqua razionata come in Africa (i nostri laghi si stanno seccando), traffico in tilt, speculazioni edilizie avallate dalla provincia con un apposito ente edile (Colline Romane, siamo all'assurdo). La provincia ha capito il businesse è ci si è buttata a capofitto per aumentare la propria rendita. Considera che io sono a 30 km dalla mia università... qualora avessi un esame alle 9 devo alzarmi alle 5.T'ho detto tutto. Ciauuuuuuu

Francesco ha detto...

Basta non sapere che si può vivere meglio! :D

Quando qualche amico viene a Roma gli sembra impossibile riuscire a guidare, per noi è la normalità purtroppo!!! :(

Ma se vuoi veramente vedere il peggio... prendi i mezzi pubblici: trovano lo stesso traffico e non passano mai! ;)

m1979 ha detto...

@luca: hai descritto molto bene il malessere, e mi sembra di capire che il peggio ancora non è arrivato!! Sovrapopolazione, abusivismo, affitti alle stelle, traffico, mezzi pubblici... mah!! Dove andremo a finire!!!

@francesco: però almeno con i mezzi pubblici non guido io!! :-DD

Iaia Nie ha detto...

...all'uscita dar flamino c'è: "a cassia bisseeeeeeeeee",
pe via due ponti c'è 'n pezzo contromano,
mejo 'na murta dell'ingorgo,
c'è 'npo de ghiaia ce poi morì de vekkiaiaaaa!!!
guzzanti a parte...l'essere umano si abitua a tutto. a roma si sopravvive di scorciatoie, autoradio e sveglia almeno un'ora prima per arrivare in tempo! ricordiamoci che dopo il traffico c'è la sfida "parcheggio"!
comunque roma è così na bella città che je perdono pure questo...roma mia, te vojo bbbene!!! ;)

Articoli consigliati

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Declino ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti. Cokie: In qualità di fornitore indipendente, Google utilizza i cookie per pubblicare gli annunci sul tuo sito. L'utilizzo del cookie DART consente a Google di pubblicare annunci per i tuoi utenti in base alla loro visita ai tuoi siti e ad altri siti Internet. Gli utenti possono scegliere di non utilizzare il cookie DART consultando la pagina relativa alle norme di Google sulla privacy per la rete di contenuti e per gli annunci.