Ricerca personalizzata

lunedì 19 marzo 2007

Un paio di iniziative...

Oggi volevo fare un paio di segnalazioni:

  1. La prima, del mio amico Matteo che ci parla dell'importanza dell ICE...ma ricordiamoci che l'ICE è solo una proposta, un'idea...anche se secondo me i vantaggi sarebbero enormi, per esempio si potrebbe sapere in modo tempestivo e con certezza il gruppo sanguigno, eventuali medicine di cui si è allergici, avvisare i parenti...
  2. La seconda viene dal mio amico Gianluca e dal bar sport che diffondono una petizione on line per obbligare i benzinai ad installare almeno un distributore di idrogeno, in modo da favorire l'acquisto di auto a questo combustibile (meno costoso e meno inquinante) presso il grande pubblico. Vi ricordo però che le petizioni on line non hanno valore legale...ma anche in questo modo è partita la campagna per abolire i costi di ricarica, quindi basta essere in tanti...la firma la potete lasciare qui, mentre maggiori informazioni le potete trovare qui.

7 commenti:

Alberto ha detto...

hai fatto bene a specificare il valore della petizione nel secondo punto. Quanto parlai sul mio blog dei costi di ricarica nacque una sorta di sterile polemica tra blog su questo aspetto. Non chiedermene il motivo.

Matteo Mazzoni ha detto...

Il nostro comune amico Paolo Attivissimo ha parlato abbastanza male di entrambe le iniziative: http://attivissimo.blogspot.com/2007/03/
petizione-grillo-per-auto-idrogeno.html#
links e http://attivissimo.blogspot.com/2007/03/
ice-per-le-emergenze-non-un-consiglio.html
#links... E' chiaro che Attivissimo non è la bocca della verità... Su alcune cose (l'11 settembre, per esempio) non la penso proprio come lui... Quanto all'idrogeno, non so se la tecnologia sia già utilizzabile... In ogni caso, è chiaro che i benzinai non metteranno le pompe a idrogeno finché non gli converrà... E il governo non proverà neanche a imporglielo... Anche perché se lo facesse, scoppierebbe un casino...

Gianluca ha detto...

x Matteo: io penso che la petizione sebbene sembra utopistica ha due vantaggi: 1) non costa nulla 2) può dare un segnale alla gente

Quindi non pensare al Governo, pensa invece cosa desideri tu!

Matteo Mazzoni ha detto...

@gianluca: mi hai convinto. Sono scettico sulla riuscita, ma ho firmato...

m1979 ha detto...

@alberto: l'ho specificato perchè è vero non hanno valore legale, ma se firmata in tanti la notizia può avere risalto nazionale su altri medie e...non si sà mai!

@matteo: si lo sapevo che attivissimo ha parlato male di queste iniziative, ma aveva parlato male anche per la petizione sui costi di ricarica dei cellulari leggi qui...in fondo vale la stessa cosa di quello che ho detto ad Alberto. Quando alle auto ad idrogeno, so che esistono prototipi, adirittura autobus ad idrogeno (ed anche qui gli enti pubblici potrebbero fare la loro parte aquistandoli per primi). I benzinai non metteranno le pompe ad idrogeno finche non gli converrà, chiaro, ma da qualche parte si deve pur cominciare...intanto da questa petizione si potra vedere la disponibilità dei cittadini/consumatori, se avrà successo, significa che il consumatore è ormai maturo per migrare verso questa nuova tecnologia...

@gianluca: sono d'accordo con te, serve come segnale!

Marco Vozza ha detto...

lodevole l'iniziativa per l'idrogeno (io ho già firmato), ma è da valutare molto bene quali possano essere i costi ambientali per produrlo e soprattutto quali i rischi nel portarselo in giro, caricato sulla propria macchina. Credo che ci sia già chi sta provvedendo a studiare la situazione

m1979 ha detto...

@marco, lo credo anche io, bisogna valutare bene...comunque credo che sia sempre meglio del petrolio!!!

Articoli consigliati

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Declino ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti. Cokie: In qualità di fornitore indipendente, Google utilizza i cookie per pubblicare gli annunci sul tuo sito. L'utilizzo del cookie DART consente a Google di pubblicare annunci per i tuoi utenti in base alla loro visita ai tuoi siti e ad altri siti Internet. Gli utenti possono scegliere di non utilizzare il cookie DART consultando la pagina relativa alle norme di Google sulla privacy per la rete di contenuti e per gli annunci.