Ricerca personalizzata

venerdì 9 febbraio 2007

La scatola dei ricordi

Cos'è la scatola dei ricordi? E' appunto una scatola, dove i nonni dei nostri nonni tenevano i loro ricordi più cari, gli oggetti a cui attribuivano un significato particolare, i loro pensieri, le lettere, i diari, dove potevano appuntare le traccie del loro passaggio alle generazioni future. La tecnologia a quei tempi era inesistente, e ci si doveva arrangiare con foglietti o diari tutti scritti rigorosamente a mano.
Ma la tecnologia avanza rapidamente e, con il passare degli anni e dei decenni, iniziano ad uscire le prime macchine fotografiche, le prime cineprese, i primi registratori di voce, e contemporaneamente le scatole si riempiono sempre più, oltre che di scritti e di oggetti vari, anche di foto, di pellicole, di cassette tutte a rappresentare una traccia del passato dei nostri cari.
Ma la tecnologia avanza sempre più, e oggi assistiamo all'avvento del digitale, le foto, i video, gli scritti, l'audio, si sono trasformati in bit, e oggi dentro la scatola troviamo solo qualche CD o DVD; però questi da affare privato, da passare da padre in figlio, generazione dopo generazione, diviene, grazie ad internet, sempre più affare pubblico, tutti possono curiosare nel passato o nel presente di un individuo grazie a servizi come i blog, flickr, you tube e così via...
Qualche giorno fa leggevo: "cosa accadrebbe se le società che gestiscono questi servizi chiudessero?" beh, secondo me niente! Questo perché salvo su CD/DVD tutti i miei dati, i miei ricordi. Il vero problema però è quale formato di archiviazione ci serberà ancora il futuro? Se io chiudo in una scatola un DVD con tutti i miei ricordi i miei nipotini, un giorno, sapranno come leggerli? I DVD, che oggi sono il formato standard per l'archiviazione dei dati, in futuro potranno essere ancora letti? E l'audio mp3 resisterà sotto la pressione del DRM e delle case discografiche, o sarà soppiantato da altri formati? Lo stesso discorso vale per i jepg, l' avi, e perché no anche il word, visto l'avanzare dei nuovi formati open! In futuro i miei nipotini sapranno accedere a tutti questi dati per vedere com'ero io, e com'era la vita nel 2000 o useranno il DVD come un frisbee?

6 commenti:

steve ha detto...

Ehm... cosa succederebbe se le società CHIUDESSERO....
scusa la pignoleria ma proprio non ce la faccio.

m1979 ha detto...

.....al vizio di non rileggere mai i post! Che mi serva da lezione per la prossima volta!

finardi ha detto...

Ottima elucubrazione,sono stato almeno 10 minuti a riflettere,e da quando sono entrato nell era informatica è un mucchio di tempo.
Penso che quei dati andranno persi,ci si trovera con una scatola di vecchi cd e verranno gettati bellamente dalla finestra.
Questo perchè è più semplice aprire un libro o un quaderno e leggere,guardare una foto e quanto altro,vi figurate se tutti i miei ricordi fossero impressi in una vecchia pellicola in super 8?Oppure su una videocassetta precedente alla diffusione del vhs?
La mancanza di supporti di lettura adeguati rende inutilizzabile quello che scriviamo,e difficilmente reperibile uno strumento atto alla decodificazione.
Su questo ci metto un bel post.
Grazie della dritta m,davvero ben pensata.

m1979 ha detto...

@ e si purtroppo è un problema! pensa che ormai i floppy sono scomparsi, bene chi ha salvato i propi dati su questo formato rischia di non poterli leggere più, ameno che non si è prevenuto prima! Ma perchè non inventao supporti universali?

finardi ha detto...

semplice caro m


guadagno


pensa alla spesa che hanno dovuto sostenere coloro che sono passati dal floppy al cd.

Riconvertire quello che si era scritto sui cd,comprare un elemento nuovo come il lettore e/o masterizzatore cd.

Questo solo per incrementare la spesa e costringerti a comprare,rendere obsoleti i sistemi precedenti,questo nell informatica e nell elettronica.


Pensi ci sia davvero bisogno di tutti questi formati video o audio che tra di loro si differenziano di pochissimo?
Serve per comprare nuovi lettori dvd nella maggior parte dei casi.

m1979 ha detto...

@ finardi hai perfettamente ragione...lo sai cosa mi fà pensare questo? Quasi quasi apro una società per la conversione dei file così entro anche io nel business, li fuori c'è cosi tanta gente che non sa farlo o non ha tempo o non ha voglia! :-))

Articoli consigliati

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Declino ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti. Cokie: In qualità di fornitore indipendente, Google utilizza i cookie per pubblicare gli annunci sul tuo sito. L'utilizzo del cookie DART consente a Google di pubblicare annunci per i tuoi utenti in base alla loro visita ai tuoi siti e ad altri siti Internet. Gli utenti possono scegliere di non utilizzare il cookie DART consultando la pagina relativa alle norme di Google sulla privacy per la rete di contenuti e per gli annunci.