Ricerca personalizzata

domenica 11 febbraio 2007

Problemi con il parchimetro

Ieri pomeriggio mi sono recato a Termoli con la mia fidanzata, parcheggio davanti alla stazione dei treni la mia auto e da bravo cittadino vado a pagare il biglietto per il parchimetro.
Voi dire: "bravo! Ma a noi...?" A voi niente ma magari a me si dato che per 10 minuti che dovevo stare fermo ho dovuto sborsare 50 centesimi, già perché il minimo di permanenza che l'amministrazione locale immagina per i suoi visitatori è un'ora! Ok, e se qualcuno vuole rimanere lì solo per 10/20 minuti cosa deve fare? Non lo so, ma per fare un paragone i parchimetri di Campobasso mi permettono di fare parcheggi di 15/20 minuti.
Forse l'amministrazione di Termoli ha bisogno di soldi e cerca di spillare ogni minimo centesimo dalle tasche di noi poveri visitatori? Non è una questione di soldi, ma di principio, non mi piace tanto essere preso per i fondelli, anche perché centesimo dopo centesimo limato un po a destra e un po a sinistra si raggiunge un bel gruzzoletto! E alla fine tocca sempre agli onesti pagare le conseguenze, perché se fossi stato più furbo...niente 50 centesimi! Allora cosa dobbiamo fare, dobbiamo diventare tutti più furbi? Non sarebbe meglio per tutti se l'amministrazione comunale diventasse più onesta facendoci pagare il giusto?
Ok sono tirchio, però...

8 commenti:

costozero.com ha detto...

Aspettati un peggioramento drastico della situazione ... e non solo dei parcheggi, l'alternativa l'hai già essere furbi :)

m1979 ha detto...

Più che altro ti costringono a essere furbi...e ti confesso che la tentazione è forte, ma non è la soluzione migliore, forse è quella più facile! Ma mi chiedo, in questo mondo bisogna essere furbi per sopravvivere?

Gabriele ha detto...

Leggi il post del mio blog e vedrai qualcosa di più sconvolgente

mugnolo ha detto...

Non sei tirchio hai assolutamente ragione. Questa dei parcheggi è una schifezza 100% italiana. Se poi controlli anche le coperative che gestiscono i parcheggi da chi sono controllate...

m1979 ha detto...

@gabriele: gia fatto...mi sa che mentre commentavo il tuo post tu commentavi il mio! Cmq è vero il tuo è molto più sconvolgente...se almeno i bagni fossero stati puliti!

@mugnolo: non sono al 100% ma qui da noi i parcheggi li gestiscono i comuni (almeno credo, ma confesso che mi hai fatto venire il dubbio, devo indagare!), però è vero il problema dei parcheggi è proprio una schifezza!

Sly ha detto...

A padova è anche peggio, fidati di me...

Se vuoi parcheggiare vicino la stazione che tu stia 10 minuti o 6 ore son sempre 2 euro!:(

Alberto ha detto...

guarda, non parliamo di parcheggio e di parchimetri a Napoli... presumibilmente diventeranno i più cari di Italia...

m1979 ha detto...

@ sly e alberto: allora è confermato, i comuni hanno trovato un'altro modo per spillarci i soldi...quello che chiedo io è un pò di proporzionalità, si ok volgio pagare, ma che sia il giusto non un prezzo spropositato!

Articoli consigliati

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Declino ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti. Cokie: In qualità di fornitore indipendente, Google utilizza i cookie per pubblicare gli annunci sul tuo sito. L'utilizzo del cookie DART consente a Google di pubblicare annunci per i tuoi utenti in base alla loro visita ai tuoi siti e ad altri siti Internet. Gli utenti possono scegliere di non utilizzare il cookie DART consultando la pagina relativa alle norme di Google sulla privacy per la rete di contenuti e per gli annunci.